Corrispondenze

[calderone vagamente magmatico di associazioni per uso di chi pensa di scrivere]

“Freud, certo, non fa uso di metafore, se fare uso di metafore significa fare con ciò che è noto allusione all’ignoto. Attraverso l’insistenza del suo investimento metaforico, egli rende enigmatico quello che crediamo di conoscere sotto il nome di scrittura.” (Jacques Derrida, “Freud e la scena della scrittura”, in La scrittura e la differenza, 1990, pp. 257-258).

jps-freestyle
Illustrazione di Fabien Catalano per Ô Metis III, Raggiro/Ritorno

“Prima tesi: un racconto narra sempre due storie. […] Le due storie [una patente, l’altra segreta] si raccontano in modo diverso. Lavorare con due storie vuol dire avere a che fare con due distinti sistemi di causalità. […]
Kafka racconta con chiarezza e semplicità la storia segreta, e narra invece la storia visibile con discrezione e cautela, fino a convertirla in una cosa enigmatica e oscura. Questa stessa inversione fonda ciò che si dice «kafkiano».” (Ricardo Piglia, Tesi sul racconto)

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Blog su WordPress.com.

Su ↑

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: